SERIE C FIPAV, PROMOBALL SANITARS ESCE SCONFITTA AL QUARTO SET IN TRASFERTA CONTRO LA PALLAVOLO BREMBATE DI SOPRA

//SERIE C FIPAV, PROMOBALL SANITARS ESCE SCONFITTA AL QUARTO SET IN TRASFERTA CONTRO LA PALLAVOLO BREMBATE DI SOPRA

SERIE C FIPAV, PROMOBALL SANITARS ESCE SCONFITTA AL QUARTO SET IN TRASFERTA CONTRO LA PALLAVOLO BREMBATE DI SOPRA

Flero, 31 marzo 2019Trasferta che si traduce in sconfitta per la Promoball Sanitars nella gara valida per la 20^ giornata del Girone D di Serie C FIPAV, contro le prime in classifica della Pallavolo Brembate di Sopra: le fleresi mettono più volte in difficoltà le ragazze di Brembate giocando a tratti una pallavolo alla pari con le capolista, segno dell’ottimo lavoro che la squadra sta mettendo in atto negli allenamenti settimanali.

Nel primo set subito in campo per Promoball Marinoni e Turina come lati, Giacomini opposta a Papa, Tomasi e Basalari al centro con Bertoletti libero. Le fleresi però soffrono molto in battuta subendo una serie di punti da capogiro; l’aria cambia solo sul 10-1, quando Marinoni riesce a sferzare un buon attacco che porta al cambio di palla. Sono molti gli errori in battuta per la Promoball, che non riesce a finalizzare gli attacchi né a portare a casa punti. Solo verso la fine del primo set gli scambi tra le fleresi e le padrone di casa iniziano a farsi interessanti, ma le ragazze di Brembate non si lasciano sfuggire il set portando a casa il primo set.

All’inizio del secondo set in campo ancora il sestetto titolare per le ragazze della Promoball Sanitars; nonostante le ragazze in campo dal primo minuto siano le stesse del primo set, sembra tutta un’altra squadra: tutti gli attacchi Promoball vanno a segno e le eccellenti battute di Marinoni fanno andare in vantaggio le ospiti sull’8-10.

Arrivano però una serie di errori di distrazione che fanno rimontare il Brembate che cambia passo, stacca e va sul 16-13.

Si torna al pareggio sul 18 pari, un equilibrio rotto solo verso la fine del set da parte delle ragazze della Promoball Sanitars che finalmente conquistano la vittoria del parziale con il risultato di 23-25 sulle padrone di casa.

 

La grinta del secondo set è rimasta in campo anche nel terzo, con le ragazze di Promoball che esprimono un gioco eccellente e che permette loro di raggiungere l’8-13.

L’ottimo momento di forma continua fino al 13-19 dove le avversarie iniziano ad ingranare e si avvicinano, arrivano incollate sul risultato di 20-22.

Jonny Taramelli chiama il time out per cercare di spezzare il ritmo avversario ma il risultato non arriva, l’inerzia del set cambia definitivamente e la Pallavolo Brembate di Sopra raggiunge il finale del set in vantaggio, portanto il risultato parziale sul 2-1.

Il quarto ed ultimo set inizia da parte di Promoball Sanitars con una partenza meno brillante delle precedenti, ma il risultato non ne risente: infatti la gara si stabilizza sulla parità con il risultato di 16-16.

Una serie di attacchi di esperienza e il conseguente calo di gioco delle fleresi portano set e partita definitivamente in mano alla Brembate con il risultato al quarto set di 25-23 per le padrone di casa.

Da sottolineare il gioco espresso dalle ragazze della Promoball Sanitars, che hanno saputo a tratti tenere testa alle prime in classifica della Pallavolo Brembate di Sopra, e hanno espresso nel corso della gara un gioco degno della categoria in cui militano, dimostrazione che il progetto di crescita sportiva messo in campo dalla società sportiva di Flero stia portando i frutti sperati.

Groupama Brembate                               3
Promoball Sanitars                                   1
(25-12,23-25,25-22,25-23)

Groupama Brembate: Casali, Rossi, Mangili, Orasinin, Carminati, Bertollo, Cremascoli, Rigamonti, Casati, Consonni, Fracassetti, Viola, Suagher.
PROMOBALL SANITARS: Papa (1), Bertoletti, Giacomini (9), Di Giulio (2), Tomasi (5), Piantoni (1), Basalari (6), Turina (5), Marinoni (25), Miljojkovic, Salvetti (3), Zanetti. All. Jonny Taramelli.
NOTE: durata totale 2 ore

By |2019-03-31T09:33:31+02:00marzo 31st, 2019|comunicati|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment