Non si esauriscono le soddisfazioni azzurre per la Promoball.
Nelle scorse ore, nella sede della società di via XXV Aprile a Flero, è infatti giunta convocazione anche per Elisa Marinoni.

L’atleta, che con la Nazionale, già lo scorso anno, agli europei U16 si mise al collo una medaglia d’argento, rientra nella rosa delle giocatrici chiamate del tecnico Marco Mencarelli per la Prejuniores e, da oggi (19 agosto) e fino al 3 settembre, al Centro Federale Pavesi, lavorerà con le compagne per preparare la rassegna continentale di categoria prevista dall’1 al 9 ottobre in Montenegro.

Con lei, anche un’altra tigrotta, ovvero Islam Gannar, confermata dopo la convocazione del luglio scorso, per un gruppo di 17 atlete che comprende anche Giulia Orlandi, Viola Passaro, Letizia Badini, Emma Barbero, Greta Catania, Giulia Polesello, Matilde Munarini, Nausica Acciarri, Giulia Ituma, Marina Giacomello, Sara Bellia, Manuela Ribechi, Dominika Giuliani, Alice Trampus, Anna Piovesan.

Come richiede il periodo, Marinoni e Gannar, così come le compagne e lo staff della selezione azzurra, prima del raggiungimento della sede del ritiro, sono state sottoposte a test sierologici per la ricerca di anticorpi del Covid-19, sia IgM che IgG.

Per una preparazione che prosegue, una si interrompe, ovvero quella dell’Europeo Juniores, per il quale era stata convocata la nostra Maria Teresa Bassi. La Federazione, con un Consiglio straordinario, ha deciso di non partecipare ai Campionati Europei di Categoria che prenderanno il via il 22 agosto in Bosnia Erzegovina e Croazia. La rinuncia si è resa necessaria, come si legge nel comunicato diffuso dalla Federazione «in base alle disposizioni governative in essere (disciplina in vigore dal 7 agosto al 7 settembre in tema di spostamenti da/per l’estero) per cui non è possibile raggiungere il paese balcanico. La Federazione Italiana Pallavolo ha cercato tutte le soluzioni possibili per poter consentire alla squadra di partecipare alla rassegna continentale, chiedendo alla CEV di posticipare lo svolgimento della manifestazione continentale.

Purtroppo la normativa vigente impedisce gli spostamenti da e per la Bosnia Erzegovina, in quanto inserita nell’elenco F dell’allegato 20 del DPCM del 7 agosto 2020».

La medesima decisione è stata assunta, nelle scorse ore, anche della Germania.