Viaggio amaro in terra veneta: lo Spakka Volley vendica il ko dell’andata e rifila un secco 3-0 alla Promoball

spakka-promoball

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su twitter

Spakka Volley – Promoball Sanitars Gussago 3-0

(25-7, 25-17, 25-21)

 

Spakka VolleyCoscia 4, Pellegrini 5, Costamagna 17, Merzari 2, Fedrizzi 11, Permunian 15, Romanò (l). Ne: Motteran, Sandri, Zeggio, Borin, Palomba, Strazzer (L). All. Pollini.

 

Promoball Sanitars Gussago: Izzo 1, Salvetti 2, Piantoni 5, Valzelli 2, Ducoli 2, Marinoni 11, Pecalli (L), Di Giulio, Gasparini 4, Basalari 2. Ne: Tomasi , Gnecchi, Bertoletti (L). All. Taramelli

 

 

Arbitri: Zanon, Solimeno.

Note: Durata set: 17′, 24′, 27′.

 

Spakka Volley: 12 battute punto e 6 errori, 55% positività in ricezione, 31% prf e 1 errori, 41% in attacco e 9 errori, 8 muri punto.

Promoball: 1 battute punto e 4 errori. 40% positività in ricezione, 27% prf e 12 errori. 25% in attacco e 13 errori, 4 muri punto.

 

Gara a porte chiuse
 spakka-promoball

 

 Villa Bartolomea. «Mi auguro che questa sconfitta bruciante scavi nel nostro orgoglio e ci permetta di reagire immediatamente». Non usa giri di parole coach Taramelli per definire il ko tondo, nel punteggio e nel gioco, rimediato dalla Promoball nella sfida in casa dello Spakka Volley.

A Villa Bartolomea, di fatto, è andato in scena un assolo della squadra veneta e alla Sanitars Gussago non è riuscito né l’intento di replicare la vittoria dell’andata, né quello di dare seguito all’ottima affermazione colta nel recupero infrasettimanale con la copolista Peschiera.

 

Le cose, per le tigri, cominciano ad andar male ancora nel pre-gara e, a metterci lo zampino, seppur in maniera indiretta, è ancora il Covid che tanto ha già condizionato la stagione sin qui.

Ilaria Ferrari, infatti, poco prima della partenza per il Veneto, è costretta a rinunciare alla trasferta con la squadra, poiché la notizia della positività di un compagno di classe (al quale vanno i migliori auguri da tutto l’ambiente Promoball) la obbliga ad osservare la quarantena.

L’imprevisto scompiglia così i piani e costringe anche a rivedere la formazione: fuori Ferrari, che stava giocando davvero bene, ed esordio da titolare per Laura Valzelli.

 

Primo set. Oltre a lei, in campo, coach Taramelli schiera Izzo, Marinoni, Basalari, Ducoli, Piantoni e Pecalli Libero, ma che la serata sarà in salita lo si capisce subito: lo Spakka Volley parte aggressivo e determinato, mentre, dall’altra parte del campo, le biancorosse appaiono decisamente disorientate e incapaci di reagire agli attacchi avversari, tanto da finire sotto 5-1.

Va da sé che arrivi anche la richiesta di un primo time out, tuttavia le acque non si calmano, anzi, si fanno ancor più agitate, con l’affanno Promoball è ben fotografato dal punteggio: un 10-3, che poi diventa 15-4.

Taramelli prova a cambiare qualcosa, inserendo Salvetti su Ducoli, ma la tempesta prosegue, senza che scatti alcuna reazione per provare quantomeno a contenerla. Eloquente lo score che fissa il primo periodo e che mostra anche come, purtroppo, la Sanitars Gussago non sia entrata in partita: 25-7 per lo Spakka e gioco e certezze da ricostruire.

 

Secondo set. Sfortunatamente, però, ciò non succede neppure nel periodo a seguire, affrontato dalla Promoball con Izzo, Marino, Valzelli, Salvetti, Gasparini, e Piantoni. A onor del vero, i primi scambi paiono incoraggianti, con un 4-2 che muta in 5-5, ma le avversarie continuano ad essere molto determinate, prendono un primo vantaggio 10-7, tengono a distanza le tigri 13-9 (e ancora coach Taramelli prova a ricorrere al time out), quindi, senza soffrire il doppio cambio Sanitars – Di Giulio su Salvetti e Basalari su Izzo – spingono sul 20-13. Coach Taramelli ferma ancora il gioco, poco più in là si chiude il doppio cambio, ma poco varia e lo Spakka si prende il 2-0 con un 25-17.

 

Terzo set. Il dominio veneto viene un po’ contenuto nella terza frazione di gara. I ruoli cambiano nella metà campo della Sanitars Gussago, dove si schierano Izzo, Piantoni, Gasparini, Marinoni, Basalari e Salvetti, ma sono ancora le avversarie a partire meglio. Al 3-1, questa volta però, c’è una pronta replica che capovolge il punteggio in 5-7. Quello che sembra l’innesco giusto per rompere il parziale, tuttavia fa cilecca: qualche errore di troppo da parte bresciana dà la possibilità allo Spakka Volley di pareggiare 10-10 e di indirizzare la contesa su un punto a punto che si protrae fino al 16-16. A spezzare gli equilibri, poi, ci pensano ancora le padrone di casa che, immuni ai time out chiamati da coach Taramelli e ai cambi provati dallo stesso (Ducoli su Gasparini sul 17-16 e Di Giulio su Pantoni per il servizio sul 19-17), corrono sul 21-17 e quindi, rintuzzati gli ultimi attacchi ospiti, chiudono ogni discorso 25-21.

spakka-promoball

Il dopo gara. A gioco fermo non cerca scusanti il tecnico Sanitars Gussago, Jonny Taramelli per rileggere la sconfitta: «Non siamo entrati in campo, abbiamo sbagliato completamente l’approccio, al contrario delle avversarie che, memori dell’andata, sono state da subito determinate, cattive, incisive, aggressive, e hanno battuto a mille. Quando sei convinto di ciò che fai, questi sono i risultati». Alla sua squadra il tutto è proprio mancato: «Sotto pressione – conferma il mister – non siamo riusciti a comportarci come avremmo dovuto, non siamo riusciti a reagire: ok che non c’era Ferrari e Valzelli era alla prima da titolare, ma ciò non giustifica il comportamento della squadra. Si è persa un’occasione per dimostrare a noi stessi che possiamo reagire davanti a determinate situazioni. Mi rammarico molto, perché non sappiamo cogliere l’opportunità di giocare partite ravvicinate, ci sembrano quasi un peso, quando in realtà sono occasione d’oro per noi». Cosa sperare quindi per i prossimi impegni? «Mi auguro che questa sconfitta bruciante scavi nel nostro orgoglio e ci permetta di reagire immediatamente, a partire già dalla sfida con Bedizzole».

Leggi di più

Diventa il nostro fan numero uno!

Passa dal nostro store.

giovanili promoball
× Contattaci