Grinta e determinazione non bastano, per la Promoball l’esordio in campionato coincide con la sconfitta per mano di Belladelli

Belladelli Promoball

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su twitter

Volley Belladelli 3

Promoball Sanitars Gussago 1

(25-20, 25-18, 24-26, 25-19)

 

Volley Belladelli: Antolini 16, Moretti, Rancati 17, Mazzola 16, Girelli 6, C. Fedrizzi 15, Tacchella 1, Bello (L), Fraccaroli. Ne: A. Fedrizzi, Tomasi, Zeggio, Maffei, Menegatti. All. Zanoccoli.

 Promoball Sanitars Gussago: Malvicini 3, Susio 18, Piantoni 4, Basalari 8, Miljojkovic 2, Buiatti 15, Bertoletti (L), Salvetti 9, Ferrari 4, Conti, Sandrini. Ne: Zampedri, Bergamaschi, Rozzini. All. Nibbio

 Arbitri: Fumagalli, Piazzi.

Note: Durata set: 28′, 28′, 31′, 26′.

 

Belladelli: 10 battute punto e 9 errori. 60% positività in ricezione, 41% prf e 4 errori. 37% in attacco e 7 errori, 7 muri punto.
Promoball: 4 battute punto e 10 errori, 35% positività in ricezione, 18% prf e 10 errori, 33% in attacco e 14 errori, 9 muri punto

 

Villafranca. Soffre, rincorre, lotta e spinge, ma poi cede. È una prima di campionato con molti onori, ma poco gloria quella dalle Promoball Sanitars Gussago che, in casa della più quotata Volley Belladelli, cede per 3 set a 1, dopo una contesa in cui non rinuncia affatto a farsi valere.

Belladelli Promoball Bertoletti

Avvio. La serata si fa subito in salita con le padrone di casa che, sin dalla linea dei 9 metri, mettono pressione alla Promoball. Il servizio veronese è il grimaldello giusto per far saltare la ricezione e il punteggio lo certifica con un 5-1 che obbliga le tigri a rincorrere. Gli scambi che seguono paiono la premessa per un totale dominio della Belladelli, dato che questa tocca prima il 9-3 – e coach Nibbio che già aveva chiamato il tempo a questo punto mette anche mano ai cambi inserendo Salvetti per Milijojkovic – quindi 13-8. Invece, la Sanitars Gussago, con carattere, stringe le maglie dello svantaggio e si porta fino al -2, 13-11, tanto che tocca al tecnico avversario, Zanoccoli, fermare il gioco. La contesa è incandescente, Piantoni mette le mani per il murone che vale il 17-15 e subito dopo si ritrova con le compagne a un passo dall’agganciare le padrone di casa. Il tentativo però fallisce dopo il time out di Belladelli che riprende un po’ fiato rilanciando 19-16. La Promoball non molla, con un pallonetto di seconda di Malvicini mette a terra il 18esimo punto, poi sul 21-19, Ferrari va al servizio sostituendo Piantoni, ma l’allungo vincente lo trovano le avversarie che chiudono 25-20.

Secondo set. Quando poi i giochi riprendono, la situazione si ribalta rispetto all’inizio del match: è infatti la Promoball a cominciare meglio spingendo sul 1-4, poi, nonostante le padrone di casa accorcino, e impattino, torna avanti con un muro di Piantoni e, con un ottimo turno al servizio di Salvetti, aumenta la forbice costringendo dunque le veronesi a far la parte delle inseguitrici. L’andamento tale resta fino a quando Villafranca trova l’aggancio a quota 17, seguito dal sorpasso che, di fatto pietrifica la Sanitars Gussago, costretta a guardare le avversarie volare sul 23-17 e poi a perfezionare il 2-0 per 25-18.

Terzo set. Desiderosa di accorciare le distanze, è ancora la compagine biancorossa a partire forte nel terzo parziale, ma il 6-0 con cui apre le danze non basta a piegare le veronesi che, anzi, si ricompattano e prima si rifanno sotto, poi mettono la freccia (14-11). La Promoball stringe i denti, lotta e cerca di recuperare, Buiatti pennella l’ace del 17-16, ma è ancora Belladelli a rilanciare 23-20. Poi, proprio quando sembra finita, ecco che le tigri sfoderano gli artigli, si aggrappano alle spalle delle avversarie, con un muro dolomitico di Basalari stampano il 23-23, quindi, ai vantaggi perfezionano il 2-1, chiudendo 26-24.

Atto finale. La tensione sale, l’equilibrio segna l’inizio del quarto set, poi Villafranca spinge sul 7-4, salvo subire il ritorno biancorosso. Un palleggio di prima intenzione di Malvicini vale il 7-8, la ricezione perfetta di Bertoletti consente un vincente primo tempo a Basalari e fa prendere fiducia alla squadra che cerca di non mollare, anzi da vita a un punto a punto fino al 14-13. A questa altezza, però, la situazione si sblocca ed è ancora la battuta della Belladelli a favorire il tutto e a costringere Malvicini e compagne ad inseguire. Malgrado i tentativi, tuttavia, la Sanitars Gussago non riesce più a ricucire, così il 25-19 consegna i 3 punti a Villafranca.

Il commento. Così coach Giorgio Nibbio a fine gara: «Nonostante la sconfitta – sono le parole del tecnico – non è stata una brutta partita, anzi, a tratti siamo riusciti a tenere testa a una formazione candidata per il salto di categoria. Progressi se ne sono visti, e mi è piaciuta molto la reazione che abbiamo avuto nel terzo set, un po’ di sofferenza c’è stata in ricezione, ma voglio fare i complimenti alla squadra per come si è comportata. Ora torneremo al lavoro, in vista dell’esordio casalingo».

 

Prossimo turno: Sabato 30 ottobre, alle 19, Promoball Sanitars Gussago – Vidata Verona. Palestra Navezze, via Seriola 20, Gussago.

La classifica: Volley Piadena e Orotig Peschiera punti 6, Marzola Trento 5, Volley Belladelli Vr 4, Zoobautique-Davis Mn*, Re/Max Intermedia, Polriva 3, Promoball Gussago*, Vidata, Arco Riva, P0licura Lagaris Tn 0.

*una partita in meno

Leggi di più

Diventa il nostro fan numero uno!

Passa dal nostro store.

giovanili promoball
× Contattaci