È Arco ad andare a bersaglio nello scontro diretto

arco promoball

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su twitter

Promoball Sanitars Gussago 1
Pallavolo C9 Arco Riva 3
(25-27, 20-25, 25-23, 23-25)

 

Promoball: Malvicini 5, Susio 26, Salvetti 15, Basalari 14, Piantoni 10, Buiatti 3, Bertoletti (L), Zampedri 1, Miljojkovic 1, Ferrari 3, Conti, Bergamaschi 3, Sandrini. Ne: Rozzini. All. Nibbio.

Arco: Enei 12, Saletta ne, Belolli (l), Arrighini ne, I. Calza 15, Fontanari 14, A. Calza 13, Vivaldi, Righi 3, Celva, Miori 8, De Masi. All. Crema

Arbitri: Conti, Bartesaghi.
Note: durata set: 28′, 25′, 28′, 27′.

Promoball: 3 battute punto e 9 errori. 54% positività in ricezione, 29% prf e 4 errori 33% in attacco e 21 errori, 11 muri punto.

Arco: 5 battute punto e 7 errori, 47% positività in ricezione, 24% prf e 3 errori, 28% in attacco e 8 errori, 16 muri punto.

 Gussago. Una partita da vincere che invece termina con 0 punti raccolti e un bel gruzzolo di errori su cui ragionare. Dopo la battuta d’arresto patita una settimana fa con la capolista, cade ancora la Promoball e questa volta lo fa tra le mura amiche, contro C9 Arco Riva. Nella sfida con le trentine, al netto di parziali piuttosto tirati, e del tentativo delle biancorosse di riaprire la gara, sfiorando la possibilità di portarla quanto meno al tie break, pesano, e non poco, i tanti errori che la Sanitars Gussago ha commesso nel corso del match. Solo in attacco sono stati 21 quelli registrati, che uniti ai 9 in battuta e ai 4 in ricezione, danno la misura di quanto abbiano influito sull’economia generale della gara.

Avvio. Questa, aperta con la Promoball schierata con Malvicini in regia e Susio opposto, Piantoni e Basalari al centro, le bande Salvetti e Buiatti, e Bertoletti libero, nelle sue prime battute è segnata dall’alternanza ai punti dei due sestetti, bravi a replicare colpo su colpo. Poi, nella metà campo delle tigri cominciano le imprecisioni buone a far allontanare le avversarie (8-11), ma pure a indurre coach Nibbio a chiamare il tempo. La mossa è buona perché le sue ragazze non solo recuperano terreno, ma superano anche Arco 17-16, e poi con le ospiti alimentano un punto a punto che segna tutta l’ultima parte del set. Giocoforza, servono i vantaggi per assegnare quest’ultimo, e a spuntarla è Arco che chiude 25-27.

arco promoball

Secondo set. Meno incerto, invece, l’esito della seconda frazione di gara che la Sanitars Gussago affronta mescolando un po’ le carte in banda con l’inserimento di Miljojkovic e Zampedri. A onor del vero, anche in questo frangente, un certo equilibrio in campo si mantiene, anche se sono le trentine a tirare nel punteggio. Sotto 10-12, coach Nibbio cambia: fuori Zampedri e Miljojkovic, dentro Salvetti e Buiatti, ma alla Promoball tocca ancora il compito di inseguire. E quando il pareggio sembra ormai a portato di mano, grazie a un muro di Malvicini che segna il -1, 16-17, ecco che sono di nuovo gli errori a far scivolare indietro e a dare ad Arco la spinta giusta per fare un balzo sul 19-23, quindi chiudere in tranquillità 20-25.

 

Terzo set. Con le ospiti avanti 2-0, le tigri provano a cambiare l’esito del finale con un parziale generoso segnato da buone rimonte. La prima c’è già nelle battute iniziali, quando C9 scappa sul 7-3 e coach Nibbio, che già aveva richiamto Buiatti per inserire Sandrini, affida la regia a Conti che rileva Malvicini. Le trentine, infatti, riescono a mantenersi a distanza ancora per qualche giro di lancette (9-5), ma poi subiscono il ritorno della Sanitars, che si porta con il fiato sul collo 8-10, quindi agguanta il pareggio 12-12, e poi supera con una bomba di Salvetti 13-12. È l’innesco giusto per un piccolo strappo che vale il +3 (17-14), ma non sufficiente a smorzare l’impeto delle ospiti che riacciuffano le biancorosse a quota 18, così il finale di set è ancora spalla a spalla. In questo caso, ad avere la meglio sono le padrone di casa che riaprono la contesa, chiudendo 25-23.

 

Finale. La cosa non piace ad Arco che, non appena il gioco riprende, parte aggressivo, tanto che la Promoball – sottorete con la confermata Sandrini – si ritrova sotto 1-5. Lo schiaffo è forte, ma non manda la squadra guidata da coach Nibbio al tappeto, anzi, questa riprende le avversarie sul 5-5, e poi rimane francobollata fino a quota 11. La C9 rilancia ancora 11-14, e poi 13-16 (in campo per la Sanitars entra Ferrari per Piantoni), ma le tigri reggono e con Ferrari al servizio si riportano a un passo dalla trentine 18-19. Si lotta, Arco trova un break 21-23, ma Basalari efficacie con un bellissimo primo tempo nei tre metri e Buiatti (appena entrata su Sandrini) perentoria a muro segnano il 23-23. Potrebbe essere la partenza di uno sprint ai vantaggi, invece, è la fine di ogni speranza, perché Arco indovina l’uno-due che decide set e incontro.

arco promoball

Prossimo turno: Sabato 20, alle 18, P0licura Lagaris – Promoball Sanitars Gussago, Rovereto.

 La classifica: Peschiera punti 15, Piadena* 14, Re/Max Intermedia* 8, Volley Belladelli Vr, Zoobautique-Davis Mn 7, Arco Riva 6, Marzola Trento 5, P0licura Lagaris Tn 4, Polriva*, Promoball Gussago 3, Vidata 0.
*una partita in più

Leggi di più

Diventa il nostro fan numero uno!

Passa dal nostro store.

giovanili promoball
× Contattaci