Riparte il campionato della Promoball, la sfida con C9 porta un punto

C9 Promoball

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su twitter

Pallavolo C9 Arco Riva 3
Promoball
Sanitars Gussago 2
(25-16, 17-25, 20-25, 25-19, 15-12)

Arco: Enei, Saletta ne, Belolli (l), Arrighini ne, I. Calza 11, Fontanari 16, A. Calza 15, Vivaldi ne, Righi 3, Celva, Miori 13, De Masi ne, Farina ne. All. Crema
Promoball: Malvicini, Susio 16, Gasparini 13, Basalari 8, Piantoni 2, Buiatti 1, Bertoletti (L), Zampedri 2, Ferrari 9, Conti 6, Bergamaschi ne, Sandrini 10, Moriconi, Salvetti ne. All. Nibbio.

Arbitri: Crivellaro, Prenner.
Note: durata set: 22′, 25′, 28′, 27′, 17′.

Arco: 13 battute punto e 9 errori, 40% positività in ricezione, 30% prf e 10 errori, 28% in attacco e 19 errori, 14 muri punto.
Promoball: 11 battute punto e 13 errori. 40% positività in ricezione, 29% prf e 13 errori. 30% in attacco e 18 errori, 8 muri punto.

C9 Promoball

Un punto, in meno su chi precede, in più su chi segue. Questo porta alla Promoball Sanitars Gussago la sfida diretta contro C9 Arco Riva. La ripresa del campionato, dopo la lunga pausa forzata dovuta all’aggravarsi della situazione pandemica da Covid-19, vede infatti la compagine biancorossa muovere la classifica, con un ko che matura al tie break.

Avvio. Contro le trentine, coach Nibbio si affida al sestetto composto da Malvicini e Susio, Gasparini al rientro dopo l’infortunio patito al ginocchio, Basalari, Zampedri, Ferrari e Bertoletti libero. I primi scambi non dicono benissimo alle tigri che, scese sotto rete un po’ contratte, subiscono la spinta delle avversarie e finiscono sotto 6-2. Il tecnico biancorossa cerca allora di porre rimedio, tentando di frenare la corsa delle padrone di casa con il time out, e ottiene una minima reazione. Tuttavia, la Sanitars Gussago manca di continuità, così C9 non solo tiene le distanze, ma addirittura va ad allargarle in maniera prepotente, e, dopo essere volata sul 21-13, chiude 25-16.

Secondo set. Con un sestetto che vede Sandrini prendere il posto di Zampedri, la Promoball approccia meglio al secondo periodo, ma il 5-5 iniziale è illusorio perché, tempo qualche scambio, e le padrone di casa provano a scappare. Con le sue a -3 (12-9), Nibbio tenta ancora la carta del time out, ma, non avendo risposta efficace, cambia mossa, e sul 14-10, affida la regia a Conti. L’effetto si vede poco più in là, quando è il suo pari ruolo, con il vantaggio dimezzato, a chiamare il tempo. La Promoball però non si lascia distrarre e riprende da dove ha lasciato, raggiungendo le avversarie a quota 14, poi spinge ancora di più e si lancia sul 17-19, un muro punto d Basalari vale il 17-20, un ace di Conti il 17-21. Proprio il turno al servizio della regista si rivela deciso per scardinare la ricezione avversaria e per spaccare definitivamente il set per un 17-25 che vale il pari.

Terzo set. Sull’onda del pareggio conquistato, la Sanitars Gussago (che conferma Conti in regia) comincia decisa il terzo parziale, come pure fanno le padrone di casa. Poi, l’equilibrio dei primi scambi si scioglie quando le tigri alzano la voce: Susio fa il 10-11, e poco più in là , lei e compagne si portano sul 13-16. Un time out ripresenta in campo la C9 più concreta, così con il vantaggio fattosi risicato (15-16), anche per la Promoball suona la sirena. Il cammino biancorosso riparte, sul 16-17 Moriconi entra su Sandrini, poi la squadra incrementa ancora, 17-20, dai 9 metri Conti continua ad essere spina nel fianco (17-22), quindi il ribaltone è servito con un buon 20-25.

Quarto set. Anzichè aumentare l’appetito, il vantaggio trovato porta troppa rilassatezza nella metà campo biancorossa, e le trentine non si lasciano scappare l’occasione. Anzi, ne approfittano e si mettono avanti 6-3. Coach Nibbio cerca di mescolare le carte – Piantoni dentro per Ferrari, poi Buitatti per Sandrini – e dopo essere stata sotto
8-3, la squadra recupera un po’, portandosi sul 13-8. Per rimontare davvero servirebbe però maggior continuità, cosa che alla Sanitars Gussago purtroppo manca, e C9 riparte, portando la gara al tie break (25-19).

Finale. Più aggressivo, il sestetto di casa trova margine in avvio di quinto set (6-4), la Promoball però non vuole cedere e non si sottrae ad un testa a testa che la vede pareggiare sul 9-9, poi si porta anche avanti sul 9-11, tuttavia scivola, subisce il controsorpasso di C9, 13-12, e soccombe 15-13.

Prossimo turno: 19 febbraio, alle 19, Promoball Sanitars Gussago – Lagaris, in via Seriola 20, Gussago

La classifica: Piadena e Peschiera p.ti 28, Marzola Trento 23, Volley Belladelli 19, Re/Max Intermedia 18, Zoobautique Davis 17, Arco Riva 12, Promoball 10, P0licura Lagaris 8, Polriva 5, Vidata 0.

 

Leggi di più

Diventa il nostro fan numero uno!

Passa dal nostro store.

giovanili promoball
× Contattaci