Nello scontro salvezza contro Lagaris, la Promoball graffia 3 punti

salvezza lagaris promoball

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su twitter

Promoball Sanitars Gussago 3
P0licura Lagaris 0
(25-21, 25-14, 25-23)

Promoball: Malvicini 5, Susio 3, Ferrari 3, Basalari 13, Gasparini 7, Moriconi 16, Bertoletti (L), Sandrini, Piantoni 3. Ne: Zampedri, Conti, Salvetti, Bergamaschi. All. Nibbio.
P0licura Lagaris: Rizzi 5, Malesardi 14, L. Della Valentina 8, Ruele 5, Paoli 1, S. Della Valentina 3, E. Della Valentina (L), Conradi, Giacomuzzi. Ne: Garbini, Quaglierini, Belic, Godoy, Tomasi. All. Bejenaru.

Arbitri: Dandolo, Cardoville.
Note: durata set: 30′ 22′, 25′.

Promoball: 7 battute punto e 8 errori, 57% positività in ricezione, 45% prf e 2 errori, 42% in attacco e 12 errori, 4 muri punto.
Lagaris: 2 battute punto e 11 errori. 37% positività in ricezione, 23% prf e 7 errori. 28% in attacco e 12 errori, 5 muri punto.

salvezza lagaris promoball

Tre punti pieni, una vittoria altrettanto tonda, e un sabato sera che si chiude con un importante allungo sulla zona retrocessione che ora dista cinque lunghezza. La seconda giornata di ritorno, la prima in casa della Promoball Sanitars Gussago finisce con i pugni chiusi alzati al cielo per la vittoria in tre set sull’immediata inseguitrice P0licura Lagaris. A non consentire la gioia piena è l’infortunio alla caviglia patito dalla giovane Martina Susio sul finale di primo set. L’opposto è stata sottoposta a lastre nella giornata di ieri, non sembrerebbero esserci fratture, tuttavia essendo la caviglia ancora molto gonfia non è stato possibile valutarla. Oggi, Martina sarà visitata dall’ortopedico della società che, insieme allo staff medico, farà poi il possibile per rimetterla in sesto quanto prima.

Avvio. Tornando alla partita, per la sfida che pone di fronte due formazioni in cerca di punti importanti per la causa salvezza, coach Nibbio schiera Malvicini in regia incrociata a Susio, Moriconi, Basalari, Ferrari e Gasparini. Il libero è Bertoletti. Dopo i primi lunghi scambi, che le due squadre si aggiudicano in maniera alternata, è la Promoball a prendere il comando del set e a dettare il passo. Favorita anche da buoni turni in battuta, la compagine biancorossa si porta sul 6-3, poi subisce un parziale rientro delle trentine che gravitano a -2, quindi riparte spedita. Tre punti consecutivi di Moriconi spingono il punteggio sul 11-7 e il tecnico ospite al time out, e quando si riparte poco cambia: a trainare è sempre la Sanitars Gussago che si issa sul 14-8. Dai 9 metri si spinge, davanti si finalizza, la difesa è attenta e reattiva e, all’occorenza, il muro sale alto, così il tabellone luminoso certifica l’inerzia a favore delle tigri 17-10. Lagaris prova a rialzare la testa e dal 19-11 si porta al 19-14, allora è coach Nibbio a fermare tutto e, in risposta, le sue ragazze riprendono il cammino con un passo più sicuro 21-15. Un super attacco al centro vale il 22-16, poi Moriconi timbra il 23-17, ma un attimo dopo, con il punteggio sul 23-18, scendendo da muro, Susio si fa male alla caviglia ed è costretta a lasciare il campo in lacrime. Al suo posto dentro Sandrini. La squadra, mette a segno ancora un punto, ma accusa il colpo e dal 24-18, consente alle ospiti di rientrare a -3, così Nibbio stoppa ancora tutto e, al rientro, un servizio out di Lagaris consegna il set per 25-21.

Secondo set. Decisa a rimontare, la formazione trentina prova a spingere in apertura di secondo periodo e si porta sul 1-3, la Promoball però – in assetto rivisitato per far fronte al ko di Susio, e in campo con Basalari schierata come opposto, e Piantoni al centro – non si lascia intimidire, anzi, serra le fila, pareggia e sorpassa 5-3. Lagaris non sta a guardare e riprende sul 5-5, ma ancora la Sanitars Gussago accelera e sale sul 9-5. Poi, presi ritmo e fiducia la squadra di Nibbio continua a martellare e lascia parecchio indietro le ospiti 17-11. A nulla valgono, dall’altra parte del campo, time out e cambi, la Promoball è una schiacciasassi che non si ferma, e si porta sul 2-0 con un eloquente 25-14.

Terzo set. Poi, sfrutta il set ball e si porta a casa tre punti pesantissimi. Nel terzo e decisivo periodo, la Sanitars Gussago è bravissima a non lasciarsi prendere né dall’ansia, né dalla reazione di Lagaris. All’1-3 con cui quest’ultima apre il parziale, risponde impattando sul 3-3, quindi, osservate ancora le spalle delle avversarie per qualche scambio, infila un break di 5-0 e ribalta un 4-6 in 9-6, costringendo il tecnico delle trentine a far suonare la sirena. Benché rispetto alla frazione di gara precedente ci sia più da combattere e ogni discorso resti aperto praticamente fino all’ultima palla, Malvicini e compagne non perdono la concentrazione e mantengono la lucidità necessaria a mantenere la bussola ben salda. La P0licura prova in più di un’occasione a riprendere le biancorosse, ma il rischio maggiore che queste corrono è dato dal fiato sul collo delle ospiti che però, oltre al -1, non riescono a rientrare. Perché, come fiutano il pericolo, le tigri azzannano e ristabiliscolo le distanze, prima dal 12-11 al 17-14, poi dal 18-16 al 21-17, che poco più in là diventa 23-19. A onor del vero un ultimo brivido c’è, proprio a quest’altezza perché tre errori consecutivi di marca Promoball tirano Lagaris a un passo (23-22), ma la voglia di vincere e di prendersi tre punti importantissimi in ottica salvezza è più forte e trova compimento con il pallonetto che fissa il punteggio sul 25-23 e consegna una vittoria davvero preziosa.

salvezza lagaris promoball

La classifica: Piadena punti 31, Peschiera 28, Marzola Trento 26, Volley Belladelli 22, Re/Max Intermedia 18, Zoobautique Davis 17, C9 Arco Riva 15, Promoball Sanitars Gussago 13, P0licura Lagaris 8, Polriva 5, Vidata Verona 0.

Prossimo turno: Sabato 26 febbraio, alle 21, Piadena-Promoball Sanitars Gussago, via XX Settembre, Piadena.

Leggi di più

Diventa il nostro fan numero uno!

Passa dal nostro store.

giovanili promoball
× Contattaci